RICERCA IN MACERIE

 

Le straordinarie capacità olfattive dei cani,  hanno fatto da sempre la differenza nel salvataggio delle persone travolte da macerie.

Per cani e conduttori, il passaggio dalla ricerca nei boschi, alla ricerca su macerie, non è così scontato ed automatico.  E’ importante far abituare i cani a muoversi con disinvoltura sulle macerie, prima di iniziare a cercare; in questo aiuta molto anche un lavoro specifico fatto su palestre apposite attrezzate proprio con questo scopo.

In questa specialità, fondamentale risulta il lavoro del figurante, perché bisogna insegnare al cane a marcare, non più ad una vittima “a vista” ma sulla passività di una vittima “non a vista”, quindi il cane deve cominciare a fidarsi esclusivamente del suo naso !

Inoltre, se consideriamo che negli edifici crollati spesso si trovano distrazioni e pericoli di ogni tipo, dal cibo, ai giochi, al veleno dei topi, risulta evidente l’importanza di desensibilizzare i cani a questi effetti distraesti.

Anche in questa specialità, le nozioni fornite spaziano da aspetti cinotecnici ad aspetti riguardanti il puro soccorso e l’interazione con le squadre di intervento.


PER MAGGIORI INFORMAZIONI POTETE CONTATTARE IL RESPONSABILE DEL NUCLEO CINOFILO DA SOCCORSO X-PLORER, GUIDO LIRONI:


cell. 338.9484535


email: g.lironi@x-plorer.it

Stampa Stampa | Mappa del sito
Associazione X-PLORER, Codice Fiscale: 94583120152